lcdiGli alunni della terza classe della scuola periferica di Crevatini hanno preparato una Casa per gli insetti per dar rifugio agli insetti e poterli osservare da vicino. Insetti?! Sono un po’ fastidiosi, è vero, ma anche fantastici. Nei campi, nelle abitazioni, nei boschi: sono presenti in quasi tutti gli ambienti. In tutto il mondo. Sono indispensabili per l’ecosistema. In ambito alle attività di Orto e Giochi di scienze gli alunni si sono improvvisati Maestri artigiani ed hanno creato una casa per insetti. Alcune specie di insetti, infatti, sono estremamente utili nell’orto o nel giardino, e se forniamo loro un tetto saranno felici di offrirci in cambio i loro servizi. Gli alunni hanno iniziato levigando con carta vetrata uno scaffale improvvisato, costruito da tavole di legno grezzo. Dopo aver levigato per bene, hanno colorato lo scaffale con colore impegnante a base d’acqua. Con chiodi e martelli hanno fissato lo schienale dello scaffale. A scuola hanno portato: pigne, paglia, rametti, tronchi, nocciole, castagne, pannocchie. Hanno riempito le mensole dello scaffale con tutto il materiale naturale che hanno trovato in natura. Con una rete di plastica hanno protetto il frontale dello scaffale in modo che il materiale non potesse cadere e gli insetti possano lo stesso entrarci. Il custode ha fissato lo scaffale nel giardino scolastico. Infine gli alunni ci hanno fissato anche l’insegna La casa degli insetti. Nei prossimi mesi potremmo osservare come e quando gli insetti troveranno rifugio nella casa che gli alunni della terza hanno costruito per loro.